Gazebo


Il gazebo, una soluzione per rendere vivibile il proprio giardino o la propria terrazza, con le caratteristiche principali di tale struttura ed i vantaggi nell'acquistarla

Il gazebo è una delle soluzioni possibili per arredare il proprio giardino, cortile o terrazza e renderlo vivibile a qualsiasi ora del giorno, proteggendo lo spazio sottostante dalla luce diretta del sole e dal calore eccessivo.

Immagine tratta da: http://www.granatin.com 

La tradizionale funzione di riparare dal sole o dalle precipitazioni estive viene svolta dal gazebo anche nei parchi pubblici, in cui forma zone d'ombra perfette per ristorare i visitatori. Negli arredi per giardini e terrazze private, alla funzione meramente utile se ne affianca anche una estetica: scegliendo il giusto modello di gazebo, con i materiali e la forma più consona ai propri gusti, si può ottenere un grazioso angolo in cui intrattenere amici e parenti, acquistando anche un set di mobili da giardino nello stesso stile.

La struttura base di un gazebo è costituita da quattro pannelli di legno verticali, a volte lavorati in maniera reticolata, che sorreggono una copertura orizzontale, generalmente spiovente. Sono però disponibili forme molto diverse, da quelle ottagonali a quelle circolari, per soddisfare tutte le esigenze di arredo. Per quanto riguarda i materiali, inizialmente la maggior parte dei gazebo era in legno, con una copertura orizzontale rivestita da tessuto filtrante ed impermeabile, mentre negli ultimi anni si è avuta una diffusione più ampia di gazebo in leghe metalliche o in materiali sintetici.

La continua esposizione della struttura di un gazebo al calore, all'aria, al vento ed alle precipitazioni rende necessari alcuni trattamenti speciali per i materiali che lo compongono, in modo da evitarne il deterioramento troppo rapido. Nel caso di strutture in legno, quest'ultimo viene sottoposto a procedure di impermeabilizzazione ed irrobustimento, che ne prolunghino la vita.

Il materiale con cui viene effettuata la copertura può variare a seconda dell'uso che si intende farne: se si prevede, con l'arrivo della stagione autunnale, di smontare la copertura per rimontarla in primavera si può scegliere un telo di cotone, del giusto spessore per filtrare in maniera efficace i raggi solari. Nel caso in cui invece si intende mantenere fissa la copertura (specialmente nel caso di gazebo montati su terrazze) si deve scegliere un materiale impermeabile, come il pvc, che consenta di proteggere lo spazio sottostante anche dalla pioggia.

Immagine tratta da: http://www.granatin.com 

Per effettuare l'acquisto di un gazebo da esterno si può scegliere di rivolgersi ad una ditta specializzata che, oltre a curarne la produzione, ne offre anche l'installazione e, soprattutto, la manutenzione successiva. Uno degli accorgimenti per mantenere sempre in perfette condizioni il proprio gazebo è proprio la manutenzione che dovrebbe essere per lo meno annuale: in tal modo si evitano muffe, ruggini e si mantengono il legno o il metallo in buone condizioni.

Esiste anche la possibilità di acquistare presso moltissimi negozi specializzati in arredi da giardino dei veri e propri kit per montare da soli il proprio gazebo. Se si opta per questa soluzione, è preferibile scegliere kit che contemplino un materiale leggero, come i metalli appositamente trattati o le leghe sintetiche: il legno sarebbe infatti troppo pesante ed impegnativo per essere montato senza un aiuto professionale.

Un ultimo aspetto da prendere in considerazione quando si sceglie di acquistare un gazebo è quello legale: a seconda del proprio comune di residenza possono essere infatti necessarie determinate autorizzazioni o permessi da richiedere, specialmente nel caso in cui si tratti di un gazebo fisso che diventerà parte integrante dell'area su cui sorge la propria abitazione.

Articoli Correlati