Zanzariere

Quali sono i pił diffusi modelli di zanzariere per porte e finestre e quali le caratteristiche principali di ogni soluzione


Le zanzariere sono un elemento fondamentale per corredare finestre e porte-finestre durante la bella stagione: far circolare liberamente l'aria nella propria casa, per godersi la frescura serale, può costare caro se non si dispone di queste barriere in grado di tenere fuori dagli ambienti interni zanzare ed altre tipologie di insetti molesti.

Immagine tratta da: http://www.shop.amplast.it 

Quando si parla di zanzariere, si possono intendere moltissimi modelli diversi, che spaziano dai più economici kit fai-da-te a veri e propri prodotti professionali, dotati anche su richiesta di un'apertura e chiusura motorizzate.
Per quanto riguarda le finestre, la soluzione più economica prevede l'acquisto di un kit che consente di montare in poco tempo la propria zanzariera. Solitamente nel kit è presente un rotolo di velcro adesivo da un lato e dentellato dall'altro e una fitta maglia rettangolare dalle misure predefinite. Per installare la zanzariera si dovrà in primo luogo pulire la cornice della propria finestra, quindi tagliare il velcro in 4 parti perfettamente corrispondenti ai lati della finestra stessa ed attaccarlo seguendo bene il bordo. A questo punto si dovrà fissare la zanzariera al velcro, bloccandola con l'attrito della rete contro il lato ruvido del velcro e quindi ritagliare gli eventuali centimetri in eccesso.

Il kit fai da te per le porte prevede invece diversi pannelli di maglia separati, alle cui estremità inferiori andrà montato un peso in plastica che fornisca stabilità alla zanzariera, ed un rotolo di velcro da applicare esclusivamente sul bordo superiore dello stipite, in modo da consentire il passaggio delle persone e bloccare quello degli insetti.

Modelli più professionali di zanzariere per finestre sono quelle a rullo: si tratta di strutture con un cassonetto di raccolta e delle guide laterali con due binari lungo i quali scorrerà la maglia della zanzariera, tirata giù manualmente con un cordino e fissata alla base della finestra con un particolare incastro. Quando non si desidera usare la zanzariera, questa si raccoglierà completamente nel cassonetto, senza creare alcun fastidio.

Immagine tratta da: http://www.masterdesignonline.it 

Per le porte-finestra invece il modello più diffuso è quello a scorrimento laterale: si inserisce una guida nella parte superiore della finestra, un binario in quella inferiore ed un profilo di riscontro in uno dei lati, per bloccare la zanzariera quando è in uso e raccoglierla quando non è necessaria. Alcune tipologie moderne di zanzariere a scorrimento non necessitano di un binario sul pavimento ma solo della guida superiore.

Esistono anche dei modelli di zanzariere ad incasso, sia per finestre che per porte, che prevedono la creazione di una struttura indipendente realizzata su misura che dovrà incastrarsi perfettamente nel serramento e che garantirà una protezione a lunga durata anche con un utilizzo molto frequente.

Infine è possibile acquistare zanzariere a telaio fisso, che non consentono di aprire e chiudere la zanzariera, ma possono essere soltanto rimosse completamente: vengono usate nel caso di piccole finestre, specie situate nella parte alta della parete, che non richiedono la necessità di una struttura flessibile e restano installate durante tutto l'anno.

Alcune soluzioni professionali prevedono l'automazione del meccanismo di apertura e chiusura, sia nel caso di zanzariere a rullo che di zanzariere a scorrimento.



Risorse online di arredamento: